Descrizione

Negli ultimi anni, nei Paesi occidentali l’incidenza di aborto e di parto pretermine non si è ridotta, dato che incide profondamente sui tasso di mortalità e di morbilità neonatale. In particolare, è aumentata la disabilità nei neonati sopravvissuti, soprattutto se nati in epoche gestazionali molto precoci (< 32 settimane). Di conseguenza, notevole è l’impegno delle risorse sanitarie e sociali. Pertanto, nell’ambito del management clinico di tali complicanze ostetriche, l’attenzione dei medici è rivolta soprattutto a identificare i fattori di rischio materno per outcome ostetrico avverso e capire come questi possano influenzare il regolare decorso della gravidanza, dall’impianto fino al parto.

Obiettivi

Il corso si propone di fornire un aggiornamento delle conoscenze sui temi di patologia ostetrica connessi con il “tempo” (inteso come durata della gravidanza) quali aborto e parto pretermine al fine di integrare le ultime evidenze scientifiche sull’efficacia delle terapie convenzionali e valutare la possibilità di impiego di terapie alternative e/o complementari.
A tal merito, un particolare focus verrà dedicato all’utilizzo dell’acido alfa lipoico, i cui dati clinici ne evidenziano la sicurezza in gravidanza e l’efficacia nella prevenzione dell’aborto e del parto pretermine, migliorando gli outcome materno-feto-neonatali.

A chi è rivolto

Categorie accreditate: Ginecologia e Ostetricia, Medicina Generale (Medici di famiglia), Neonatologia

Presidente:

Irene Cetin

Dove

Palazzo delle Stelline – Corso Magenta 61, 20123 Milano MI

Quando

Il 12 Ottobre 2018

ECM

7 Crediti ECM

CONTATTACI

[recaptcha]

Prima di continuare leggi la nostra Informativa Privacy